} S Pink Premium Pointer S Pink Premium Pointer

giovedì 20 gennaio 2022

Recensione "I nostri segreti"

Buongiorno lettori e lettrici 😀

Eccomi oggi a parlarvi di "I nostri segreti" di L.A. Cotton edito Kiss Publishing. Ringrazio la casa editrice per la copia digitale e per la disponibilità. 

Il romanzo è il secondo della serie Chastity Falls. 

Trovate la mia recensione del primo volume qui 👉 https://www.lalibreriadianna.it/2021/10/recensione-le-nostre-bugie.html


i nostri segreti
SCHEDA

TITOLO: I nostri segreti

AUTORE: L.A. Cotton

EDITORE: Kiss Publishing

GENERE: Contemporary romance

SERIE: Chastity Falls #2

PAGINE: 300

FORMATO: Ebook - Copertina flessibile

EDIZIONE: Prima pubblicazione italiana

PREZZO: Ebook € 2.99 - cartaceo 12.90

DATA DI PUBBLICAZIONE: 11 gennaio 2022

NB: Libro disponibile su amazon e kindle unlimited


In questo secondo volume ritroviamo i nostri due protagonisti Ana e Jackson che dopo l'estate ritornano al college. 

Dopo il primo volume che mi ha lasciato molti interrogativi e il finale aperto, la storia riprende esattamente da dove è stata interrotta e quindi da quando Jackson ha scelto di schierarsi con la sua famiglia lasciando Ana per il suo bene e per non metterla in pericolo. 

Jackson deve cercare di dimenticarla per rimanere fedele allo zio Marcus e a Braiden, che è come un fratello per lui. 

Lo zio Marcus, infatti, detiene molto potere in città ed a capo di vari affari di cui Braiden, Jackson e altri ragazzi non possono rifiutare di portare a termine. 

Ana inizia a frequentare le lezioni e sceglie il corso di poesia non sapendo che anche Jackson si è iscritto a quel corso e quando si incontrano in classe il primo giorno, inizia tra loro un gioco di sguardi. 

Entrambi si scrutano e quello sguardo vale più di mille parole, ma entrambi devono cercare di lasciarsi la loro storia alle spalle. 

Ana intanto si affeziona sempre più a Paul, il suo migliore amico che fin dallo scorso anno è innamorato di lei, anche se per lui i tentativi di conquistare Ana saranno vani. Lui comunque le sta molto vicino, la protegge e la difende come fa anche Elena, la sua migliore amica.

Durante il romanzo non mancano di certo i colpi di scena, Ana e Jackson si cercano e si vogliono, la loro è pura attrazione, anche se sanno entrambi che il loro riavvicinarsi li metterebbe in pericolo e in guai seri. 

Jackson sceglierà ancora la sua famiglia o l'amore di Ana? Saranno esposti al pericolo o no?

Entrambi i personaggi in questo secondo volume sono cresciuti, Ana riesce a raccontarsi, a esporsi con Jackson rispetto al suo passato travagliato, riguardo all'incidente e la sua depressione. E' uno sforzo enorme che riesce a fare, ma di lui si fida ed è la persona giusta con cui può aprirsi. 

Ci sono molti momenti di intimità tra loro e Ana rivede in Jackson una figura fondamentale ribadendo più volte che lui lo ha salvato. 

Jackson in questo volume viene maggiormente descritto, si riesce a comprendere il suo personaggio più a fondo rispetto al primo volume in cui alcune cose non erano ancora chiare. Si capisce come vive la sua vita, il rapporto con la sua famiglia, con i ragazzi, con lo sport ecc. 

Per quanto riguarda lo stile, come ho scritto anche nella recensione del primo volume, lo stile della Cotton si riconosce subito, i suoi romanzi rimangono in testa e non te li scordi. 

In questo volume abbiamo il pov alternato di Ana e di Jackson ed è stato ancora più semplice entrare nei pensieri dei protagonisti. Ho apprezzato che ci sia anche quello di Jackson che nel primo volume mancava e devo dire che mi ha stupito. 

La lettura è stata assolutamente scorrevole e il romanzo l'ho letto in pochissimo tempo segnale che sia lo stile che la narrazione sono ben fatti. 

Sono stata molto coinvolta dal primo volume e sinceramente speravo di trovare lo stesso coinvolgimento anche in questo e così è stato, grazie a colpi di scena e ai personaggi antagonisti la storia è molto attiva e stimolante e non mi volevo staccare dalla lettura. 

Anche in questo secondo volume però, il finale rimane aperto dopo una grande rivelazione e quindi non mi resta che aspettare il terzo volume per vedere come si evolverà la vicenda e la storia tra Ana e Jackson. 

Uno young adult che assolutamente consiglio agli amanti del genere 

Buona lettura :) 


LINK AMAZON



TRAMA

Per Ana Parry, Chastity Falls doveva rappresentare un nuovo inizio. Ma quello che sembrava essere la sua salvezza, presto è diventato la sua rovina. Quattro mesi dopo aver perso l’unica ragione per andare avanti, Ana torna a Chastity Falls. È a pezzi, e cercare di dimenticare Jackson non è facile, dato che è determinata a scoprire i segreti più oscuri dei Donohue.Jackson Pierce sapeva che stava giocando con il fuoco quando ha iniziato a frequentare la ragazza dagli occhi pieni di dolore. Ma lei aveva qualcosa di speciale, e lui aveva sentito il bisogno di conoscerla meglio.Allontanarsi da Ana è stata la cosa più difficile che avesse mai dovuto fare, e dopo quattro mesi non riesce ancora a dimenticarla. Non può farlo. Perché Ana è ancora in pericolo, e questa volta Jackson è deciso a proteggerla. A qualsiasi costo.
La lealtà li ha fatti separare. I segreti riusciranno a farli riunire? O li allontaneranno per sempre?
La salvezza verrà ottenuta, i segreti verranno svelati.
Benvenuti a Chastity Falls.


mercoledì 19 gennaio 2022

Recensione "My Santa Claus: la maledizione del Natale!"

 



Buongiorno lettori e lettrici 😊

So che il Natale è già passato, ma questa è l'ultima lettura natalizia di cui vi voglio parlare. 

Il romanzo è "My Santa Claus: la maledizione del Natale!" di Serena Incorvaia che ringrazio per la copia digitale e per la disponibilità. 


my santa claus

SCHEDA 

TITOLO: My Santa Claus (La maledizione del Natale!)

Autrice: Serena Incorvaia

GENERE: Rosa

DATA DI USCITA: 09/12/2021

EDITORE: Self Publishing

KINDLE UNLIMITED: SI




La lettura di questo romanzo mi ha ricordato molto i film natalizi romantici che fanno durante le feste e ammetto che li guardo anch'io ogni anno e anche quest'anno ne ho guardati partendo addirittura da metà novembre perché mi trasmettono l'atmosfera natalizia e sono sdolcinati al punto giusto. 

Ecco, leggendo il romanzo mi sembrava di vedere uno di questi film e sono stata molto coinvolta.  

Daisy, la protagonista viene lasciata con un messaggio dal suo fidanzato prima delle feste natalizie e per lei è una sorta di maledizione.

Ogni anno, infatti, prima di Natale, si ritrova single perché lasciata pochi giorni prima dal fidanzato e alla cena della Vigilia e al pranzo di Natale non ha nessuno che la accompagna dalla sua famiglia.

Daisy lavora come infermiera in un ospedale e qui oltre ai pazienti c'è la sua collega e migliore amica Brianna che le dà sempre molti consigli utili e la sprona ad andare avanti con la sua vita sentimentale. 

Un giorno Brianna le spiega che è tradizione, che prima di Natale, David Carter, un ragazzo proprietario di un grande negozio di giocattoli, venga in ospedale per fare beneficienza e regalare un po' di gioia ai bambini ricoverati. 

All'arrivo di David in ospedale si scatena subito il caos, tutte le infermiere vogliono vedere David, che un ragazzo molto bello e affascinante, far divertire quei bambini che purtroppo sono costretti a passare le feste natalizie in ospedale. 

Daisy è la prima volta che lo vede e anche se inizialmente dice che non le interesserebbe un uomo come lui, quando le si avvicina per chiederle delle informazioni ne rimane coinvolta. 

Lui inizia così a volerla conoscere, la invita nelle pause pranzo in ospedale a passare del tempo con lui, la coinvolge anche a uscire dopo il lavoro. 

Lei mette in chiaro subito che non vuole una relazione perché con il suo ex è appena finita, ma si lascia travolgere da David e tra loro scatta la passione più volte all'interno di uno sgabuzzino dell'ospedale. 

Il loro rapporto è soltanto fisico, ma Daisy lo invita comunque a Natale dalla sua famiglia come un amico. 

David si trova a suo agio con la famiglia di Daisy e soprattutto lei gli piace molto, ma quando però le confessa di volere qualcosa di più della sola passione, ma una vera e propria relazione, qualcosa tra loro si spezza perché Daisy rimane della sua idea che è troppo presto per lei legarsi ad una nuova persona e iniziare una relazione stabile. 

Il loro rapporto si incrina e anche in ospedale si evitano, ma David è sempre più convinto di dimostrare che la maledizione del Natale possa essere spezzata e che in realtà lui potrebbe spezzarla. 

Riusciranno i nostri protagonisti a trovare un punto di incontro? Riusciranno a spezzare la maledizione?

Per quanto riguarda i personaggi David è il personaggio che ho amato di più, è dolcissimo, disponibile e generoso. E' davvero il ragazzo che tutte vorrebbero, dal passato complicato che lo ha fatto maturare fino ad essere altruista e disponibile con gli altri. E' anche molto romantico, corteggia palesemente Daisy e con le sue sorprese la fa rimanere a bocca aperta. 

Daisy invece è molto particolare come ragazza, a tratti mi sono rispecchiata nel suo carattere, altre volte proprio non l'ho capita. A parte il fatto che non si accorge di quanto David è innamorato, mi sembra che accetti fino ad un certo punto le sue sorprese. Lei vuole solo un legame fisico, è molto confusa sui suoi sentimenti e quando David le dice che vuole qualcosa di più lei è ancora più testarda. 

Molto carini e anche bizzarri i familiari di Daisy, soprattutto la sorella che avrei voluto "prenderla a calci" perché fa di tutto per mettere in imbarazzo Daisy davanti a David ripescando il passato e le sue fragilità. 

Per quanto riguarda l'ambientazione ho ritrovato l'atmosfera natalizia, la neve, i giocattoli, i grandi negozi di New York. 

Non avevo mai letto prima d'ora nulla dell'autrice, ma lo stile mi piace molto. E' un romanzo leggero da leggere in tranquillità con il suo stile ironico e semplice. 

Tuttavia mi ha anche nel contempo fatto riflettere su tutte le persone e i bambini che devono trascorrere le feste natalizie ricoverati e su tutti quei volontari che portano doni e li rendono almeno un po' felici. 

Una lettura carina, appassionante, riflessiva che dimostra come le persone care sono fondamentali durante le festività. 

Buona lettura :)


LINK AMAZON



TRAMA

Daisy è una giovane infermiera superstiziosa, lunatica, sbadata, diffidente e per certi versi insicura, che non crede più negli uomini e nella magia del Natale.

Reduce dall’ennesima storia d’amore finita, alle porte della Vigilia crede di essere stata colpita ancora una volta dalla maledizione del Natale.

Ma non sa che presto inciamperà in un incontro inaspettato proprio nel posto che lei considera “casa”: l’ospedale dove lavora.

David Carter è il Santa Claus che tutte desidererebbero.

Intelligente, altruista, solare e pericolosamente sexy.

Come un uragano, l’affascinante e intraprendente David le darà filo da torcere a tal punto da scombussolare il suo baricentro, mettendola ancora una volta spalle al muro, contro un nemico molto più grande di lei: l’attrazione fatele che lì lega.

Ma le coincidenze succedono quando uno meno se lo aspetta...  specie se il destino decide di intromettersi tra quella che inizialmente potrà sembrare la solita storiella occasionale.

Daisy si troverà tra l’incudine e il martello: dare una seconda possibilità all’ex ragazzo o lasciarsi travolgere da quello che le suggerisce il suo cuore?

Una commedia romantica che vi farà divertire e vi terrà compagnia nelle feste natalizie.



lunedì 17 gennaio 2022

Recensione "Rosa stacca la spina"

Buongiorno lettori e lettrici 😉

Oggi vi parlo del nuovo romanzo di Igor Nogarotto "Rosa stacca la spina" che sarà disponibile dal 02/02/2022, ma che è già possibile preordinarlo online su Amazon (link sotto a questo articolo) 

Ringrazio l'autore Igor, la Samigo Press e la casa editrice Edizioni Effedì per avermi dato la possibilità di leggerlo e recensirlo in anteprima. 

L'autore per l'uscita del romanzo ha cantato anche una canzone che trovate qui 👉https://youtu.be/kgRLGM1KQts


rosa stacca la spina
SCHEDA

Autore: Igor Nogarotto

Titolo: ROSA STACCA LA SPINA

Sottotitolo: Una storia di amore, erotismo, morte, rinascita

Genere: Romanzo rosanero - Narrativa Italiana

Pagine: n.182 (formato cm. 12,5x19,5)

Editore: Edizioni Effedì info@edizionieffedi.it

Codice EAN: 9788885950788

Prezzo di copertina: euro 17,00

Distribuzione: Libro Co. Italia, Book Service, Centro Libri

Data di uscita in libreria: 2 febbraio 2022

Pre-order in libreria: dal 15 gennaio 2022


Ho pensato di iniziare la recensione partendo da queste parole che riprendo dal libro: "Non era più io e tu. Era Noi"Parole forti, decise, quel Noi scritto in maiuscolo per dare importanza ad un sentimento d'amore vero, vissuto in tutto e per tutto. 

Rosa, un nome di una donna che rispecchia perfettamente il fiore, un fiore che profuma, delicato, dai petali eleganti, ma anche con le spine per difendersi, che tiene lontano le persone per rimanere nel suo, per restare da sola a combattere una battaglia senza l'aiuto di nessuno. 

Rosa è la ragazza dell'autore Igor, che descrive in prima persona il suo grande amore. Lei ora si trova in un ospedale, malata gravemente a passare i suoi giorni tra medici, medicine, sonni e risvegli. 

Igor la raggiunge dopo aver saputo della sua malattia, anche se ormai da alcuni anni sono separati e la loro relazione è finita, lui però non può non andare a trovare la donna che fa ancora battere il suo cuore. 

Igor decide di raggiungerla anche perché vuole capire il motivo della fine della loro relazione, perché di punto in bianco Rosa lo ha lasciato?

Si ritrova così a ripercorrere davanti a quel letto d'ospedale, tutti i momenti salienti della loro relazione, da quando si sono conosciuti ad un corso sulle emozioni e la personalità, il loro primo appuntamento dopo cinque mesi di conoscenza, il suo esclamare: "Ti aspettavo da una vita", il loro primo bacio, la loro passione irrefrenabile. 

Come non accennare alle passeggiate tra le meraviglie di Roma, la città che fa da sfondo a questa relazione amorosa. 

Una relazione d'amore vissuta intensamente che rimarrà per sempre nel cuore di entrambi. 

Non vi nego che l'epilogo con la lettera mi ha commossa, una vera poesia d'amore che solamente con il cuore poteva essere scritta. 

Penso che un romanzo così non sia semplice da scrivere e da descrivere, certe situazioni vissute e certi momenti tristi sono difficili da mettere su carta, ma ritengo che l'autore abbia fatto un ottimo lavoro, sicuramente è una storia che coinvolge il lettore e lo emoziona, come è successo a me. 

Vengono descritti vari temi, si passa dall'eutanasia, alla malattia, alla morte, ma anche alla passione e all'amore. Ognuno ha il proprio pensiero su questi argomenti delicati e sicuramente toccarli mi ha fatto riflettere molto.

Per quanto riguarda lo stile, ci sono molte citazioni di film, canzoni, libri ecc e il flashback alternati tra passato e presente sicuramente danno dinamicità al romanzo. Ci sono parti con un sottile filo di ironia e parti introspettive e riflessive, un giusto mix di emozioni altalenanti. 

Che dire di più? Una lettura che posso definire "Poesia tra le righe", un condensato di emozioni e di intimità, di momenti vissuti senza limiti e costrizioni. 

Una storia straziante, emozionante e vera che parla di un amore finito, ma che in realtà rimarrà per sempre. 


LINK AMAZON




TRAMA

"Rosa stacca la spina" è un romanzo rosanero graffiato di humor ed elegante erotismo. È la realizzazione della storia d'amore che tutti sogniamo. È una magia che si avvera, ma che corre costantemente in bilico tra la vita e la morte, sul filo sottile di un esito imprevedibile. I due protagonisti, a distanza di anni dalla fine della relazione, si ritrovano in una clinica: Rosa è gravemente malata. Tra ironia e pianti, tra commozione e goliardia, riemergono i ricordi della coppia e vengono esplorate tutte le fasi dello stare insieme: dal disincanto del corteggiamento alle problematiche della convivenza, dall'intensità viscerale del sesso alla gelosia logorante, dal progettare di costruire una famiglia allo struggente dolore della separazione.



venerdì 14 gennaio 2022

Recensione "Diario di un lavoratore stagionale"

 Buongiorno lettori e lettrici 😀

Anche oggi giornata di recensioni :) 

Oggi vi parlo di "Diario di un lavoratore stagionale" di Giulia Antonia Cordasco edito Dialoghi Edizioni che ringrazio per la copia cartacea omaggio e per la disponibilità.


diario di un lavoratore stagionale

SCHEDA

Titolo: Diario di un lavoratore stagionale. Tratto da un disagio vero

Autrice: Giulia Antonia Cordasco

Lunghezza stampa 116 pagine

Lingua Italiano

Editore Dialoghi

Data di pubblicazione 11 novembre 2021




Sono ancora scossa e basita da questa lettura che ho terminato poco fa, dopo aver chiuso il libro sinceramente non posso credere a ciò che ho letto e pensare che sono dei fatti realmente accaduti! 

Il libro è una sorta di diario che la protagonista nonché autrice Giulia scrive per raccontare la sua esperienza di lavoratrice stagionale in uno stabilimento balneare, nell'estate del 2019. 

Lo stabilimento è uno stabilimento di lusso e conta una quarantina di dipendenti, ma nonostante l'ambiente può sembrare sofisticato Giulia non sapeva a cosa andava incontro. 

Tutto è nato perché dopo mesi a cercare un'occupazione, su Facebook Giulia nota l'annuncio per un lavoro stagionale ben retribuito e invia il curriculum. 

Le viene fissato un colloquio con videochiamata online, lei nota subito già da qui che qualcosa non va e pensa di rifiutare, ma il direttore la convince offrendole il posto di vicedirettrice promettendole qualche euro in più. 

Giulia accetta l'offerta e si trasferisce, infatti l'assunzione comprende anche vitto e alloggio, ma appena arriva all'appartamento nota che non è nelle migliori condizioni ed è costretta a trasferirsi in un altro. 

Vengono poi descritte una serie di giornate in cui Giulia è costretta a lavorare molte più ore di quelle stabilite, lo stipendio non arriva regolarmente, i colleghi vengono spesso cambiati di mansione e di turno avvisati a mezzanotte del giorno prima.

Insomma, un lavoro che Giulia da vicedirettrice deve controllare e vuole migliorare, ma alla base manca proprio l'organizzazione. 

Lei è sempre disponibile ad aiutare i colleghi, addirittura si offre di continuare a lavorare senza neanche pranzare con il caldo afoso.

Il problema è che anche mettendocela tutta manca l'organizzazione che dovrebbe essere data dal direttore, invece in questo caso la figura del direttore è assente, lascia a casa dei dipendenti dall'oggi al domani per motivi futili e non organizza il lavoro dei dipendenti. 

Per quanto riguarda lo stile, esso è schietto e sincero e le pagine si leggono con semplicità.

Secondo me l'autrice Giulia ha fatto bene a raccontare la sua esperienza, una testimonianza di come il lavoro da dipendente (soprattutto quello stagionale) venga spesso sottovalutato e in alcuni casi i giovani sono proprio sfruttati per mancanza di organizzazione. 

Mi è piaciuta comunque la conclusione del libro, anche se per lei è stata un'esperienza negativa, l'importante è essere sé stessi sempre e portare in qualsiasi lavoro le proprie competenze e capacità. 

Un libro che anche se scritto con sottile ironia mi ha fatto riflettere molto. 

Buona lettura :) 


LINK AMAZON 




TRAMA

Estate 2019. Giulia racconta in prima persona la sua surreale esperienza di lavoratrice stagionale presso uno stabilimento balneare di lusso in Italia. Gli eventi vengono narrati in chiave ironica, attraverso un diario quotidiano in cui sono riportati i dialoghi e i messaggi scambiati coi colleghi, ma anche le considerazioni personali dell’autrice riguardo ciò che sta vivendo. La vicenda inizia a maggio con la risposta all’annuncio di lavoro, i preparativi e l’arrivo in struttura. I primi dissapori si materializzano a giugno quando, alle porte della stagione balneare, la poca chiarezza su chi assumerà il ruolo di vicedirettore renderà difficoltosa a Giulia l’integrazione nel team già confermato. A luglio la situazione degenera. L’incapacità del direttore di organizzare il lavoro e la sua mancanza di professionalità, unite all’improduttiva invadenza del proprietario, causano continui problemi. In più i due, sempre più arroganti, scaricano i loro errori sui dipendenti, che si pugnalano alle spalle senza apparente ragione. L’appendice finale racchiude alcuni utili consigli per i lavoratori, stagionali e non, basati sulle esperienze dirette dell’autrice.

mercoledì 12 gennaio 2022

Recensione "Liam. Experiment 01"

 Buongiorno lettori e lettrici 😀

Eccomi oggi a parlarvi di un romanzo sci-fi romance, genere che non avevo ancora affrontato, ma siccome mi piace molto mettermi n gioco e leggere vari generi, ho quindi deciso di accettare questa collaborazione. 

Il libro si intitola "Liam. Experiment 01" dell'autrice Daniela Spagnuolo edito Delos Digital. 

Ringrazio l'autrice per la copia cartacea omaggio, per i segnalibri e per la dedica. 


LIAM experiment 01

SCHEDA

Autore: Daniela Spagnuolo

Editore: Delos Digital, Collana Odissea Romantica, a cura di Ada Capobianco

Genere: Sci-Fi Romance

Contenuti extra: 19 pagine illustrate

Data pubblicazione: 14 dicembre 2021

Serie: Amore Esistente Vol. 1 - Autoconclusivo

Disponibile in formato ebook dal 14 dicembre su:

Delos Store Amazon Kobo Google Play


Non posso che iniziare la recensione dicendo sono molto soddisfatta di questa collaborazione perché mi ha fatto avvicinare ad un genere nuovo per me, che è lo sci-fi romance e sono stata davvero contenta della lettura. 

Nel romanzo la scienza incontra il romance ed è un mix di generi che mi è piaciuto molto.

Siamo nel 2087, in un futuro che l'autrice descrive come un mondo di tecnologia e progresso. 

Jackie è la protagonista, vive da sola in un appartamento e lavora come assistente in un'azienda di riciclo e smaltimento di microchip. Il suo direttore è Myers una persona determinata e severa che le dà gli ordini. 

Un giorno Jackie viene contattata dalla HER (Human Essence Robotics) , un grande centro di ricerca sugli umanoidi per un esperimento che dovrà rimanere segreto: in cambio di una cospicua somma di denaro Jackie dovrà tenere a casa sua per 4 mesi un bioumanoide dall'aspetto umano. 

Inizialmente Jackie è un po' diffidente, non sa se accettare, ma il compenso e la voglia di provare a convivere con qualcuno la costringono ad accettare l'offerta. 

Il bioumanoide arriva accompagnato dalla dottoressa Thompson, una delle ideatrici dell'esperimento assieme al professor Martin. 

La dottoressa spiega a Jackie che il bioumanoide si chiama Liam e che per questi 4 mesi Jackie non ne potrà parlare con nessuno, né invitare gente a casa sua perché nessuno potrà vederlo. 

Inizia così la convivenza tra Jackie e Liam, Jackie all'inizio dice a Liam che ha bisogno dei suoi spazi e che potranno convivere ognuno nel rispetto dell'altro. 

Poi però Jackie si accorge che Liam sembra sempre più umano, lo scruta sia fisicamente notando che ha una pelle levigata e degli occhi scuri intriganti, sia caratterialmente. 

Liam è molto dolce con lei, le prepara la colazione, il pranzo e la cena pur non mangiando in quanto si nutre solo di elettricità. E' un ottimo artista, conosce tutti i dipinti più noti e dipinge lui stesso molto bene. 

Liam pian piano farà breccia nel cuore di Jackie, lei non pensava affatto che un bioumanoide potesse essere così umano, provasse dei sentimenti, la abbracciasse delicatamente, la consolasse e la confortasse. 

Ed è sempre di più la voglia di abbracciarlo e di baciarlo, anche se con un po' di timore, infondo per Liam Jackie è la prima ragazza con cui ha un rapporto da quando è stato creato e non si sa come potrebbe reagire.

Entrambi vivono una convivenza vera, uno insegna qualcosa di nuovo all'altro e la loro relazione si fa sempre più intensa. 

Ma cosa succederà quando l'esperimento finisce? Jackie sarà pronta a lasciarlo andare?

Un romanzo che mi ha davvero catturato fin dalle prime pagine, un tema molto attuale, la tecnologia e la scienza in questo campo di robotica e intelligenza artificiale sta facendo enormi passi avanti e magari fra qualche anno avremo anche noi a che fare con queste macchine umanizzate. 

Per quanto riguarda i personaggi posso dire che Jackie è una donna in carriera che grazie a Liam riesce a riflettere su cosa vuole dalla vita, è senz'altro una ragazza dalla mente aperta, che accetta l'esperimento e non vuole che termini. 

Con Liam si lascia davvero andare e anche se a primo impatto è un po' diffidente e ha paura, poi si fida ciecamente di lui. Naturalmente la sete di curiosità c'è fin dal primo momento e rivolge molte domande a Liam su come sia stato creato ecc., domande che tutti noi ci porremmo in una situazione del genere. 

Liam, per quanto sia artificiale è il primo esistente a interagire con una persona comune provando dei sentimenti e mettendo in pratica l'anemos, la nuova unità cerebrale un grado di far provare sentimenti ed emozioni come una persona umana. Liam è molto dolce e spontaneo e grazie alla convivenza con Jackie più volte dice di essere diventato umano. 

Lo stile dell'autrice è semplice e scorrevole, c'è il pov in prima persona di Jackie e qualche pov anche di Liam. Ogni capitolo è ben titolizzato e sono riportate la data e l'ora. 

Le descrizioni dell'ambiente futuristico sono ben fatte, la casa del futuro è una casa super tecnologica, l'ambiente circostante altrettanto.  

Mi complimento anche per l'editing del romanzo, nella copia cartacea ho trovato solo un paio di errori di battitura, si vede che è un libro curato nell'editing e anche nell'impaginazione. 

Alla fine del libro ho apprezzato molto le illustrazioni che riprendono il quaderno degli appunti del professor Martin. Un complimento lo voglio fare all'autrice anche per la copertina, realizzata da lei in quanto illustratrice. 

Una lettura che mi ha coinvolto moltissimo, mi ha fatto commuovere per la storia d'amore molto dolce e per la lettera scritta da Liam (parole dolcissime!), mi ha fatto riflettere sull'essere umano, su come noi siamo diversi da tutti gli altri esseri viventi perché proviamo molti sentimenti ed emozioni. Mi ha fatto riflettere sul futuro, sull'avanzamento tecnologico, su come saremo pronti ad accogliere queste intelligenze artificiali. 

Insomma, una lettura che mi è piaciuta molto e che consiglio assolutamente, l'autrice ha fatto davvero un ottimo lavoro, un romanzo per me inaspettato e sorprendente. 

Buona lettura! 


LINK AMAZON






TRAMA

Niente è più reale di un amore.

Jackie ha quattro mesi per scoprirlo.

Quattro mesi da trascorrere con qualcuno di molto speciale.

O qualcosa. Liam.


Nel 2087 essere scelti per ricevere un bioumanoide di ultima generazione, direttamente a casa e senza spese, suona come l'ennesimo messaggio di spam.

Jackie sa bene che gli unici lussi concessi dal suo stipendio da impiegata sono un’auto e l’appartamento in cui vive.

Liam è l'ultima frontiera della robotica: un prototipo del tutto simile all'uomo, dotato di un innovativo Sistema Emozionale Artificiale che gli permette di provare sentimenti autentici.

Dopo un training in laboratorio, arriva per Liam il momento di sottoporsi a una fase sperimentale top secret che prevede l'interazione con una persona comune.

Jackie, tentata dal compenso, accetta di ospitare Liam per quattro mesi: un periodo di convivenza forzata che li porterà a scoprire qual è l’unico ingrediente a renderci davvero umani.

Liam: experiment 01 è il primo romanzo autoconclusivo della serie Sci-Fi Romance Amore Esistente.


Per sapere qualcosa di più su Liam, questo è il sito dedicato al romanzo: www.amoreesistentebooks.com






lunedì 10 gennaio 2022

Recensione "Il castello d'estate"

Buongiorno lettori e lettrici 😊

Inizio una nuova settimana con la recensione del libro "Il castello d'Estate" di Martina Pregnolato edito Alcheringa Edizioni. 

Ringrazio per l'opportunità e la copia cartacea l'autrice Martina ed Elisa dell'Agenzia letteraria Saper Scrivere.


review il castello d'estate


Il review party inizia oggi con la mia recensione e termina il 18 gennaio. Vi lascio qui di seguito le prossime tappe. 


10 gennaio: La libreria di Anna

11 gennaio: Un libro in cucina

12 gennaio: Chicchi di pensieri

13 gennaio: Paper Purrr

14 gennaio: Casalinga per caso

17 gennaio: ChiaraStanzadeiLibri

18 gennaio: Letture Sale e Pepe 


il castello d'estate

SCHEDA


Titolo: Il Castello d'Estate

Autrice: Martina Pregnolato

Lunghezza stampa: 280 pagine

Lingua: Italiano

Editore: Alcheringa

Data di pubblicazione: 28 maggio 2020




"Il castello d'Estate" è una lettura romance che definirei "raffinata", sia per lo stile, sia per le ambientazioni che vengono minuziosamente descritte. 

La protagonista del romanzo è Ginevra, detta Gin, una ragazza di 28 anni che dopo aver trascorso gli ultimi anni a viaggiare in giro per l'Europa attraversando le città di Londra, Amsterdam e Barcellona, si ritrova a Parigi. 

Qui a Parigi è stata mandata da un amico conosciuto in Spagna a conoscere il locale di Xavier per lavorare come cameriera e per alloggiare al piano superiore del bar, in un monolocale di sua proprietà.

Ginevra a Parigi conosce Pascal, con lui inizia una relazione che però non va nel migliore dei modi e lei sente il bisogno di tornare a casa, in Italia. 

La sua casa, nonché dimora dei suoi genitori, non è altro che un castello della Tuscia in cui i suoi lavorano e alloggiano perché il proprietario del castello è Amir, uno sceicco che viene ad alloggiare solo per la vacanze. 

Dopo il suo arrivo al castello, Ginevra pensa di trascorrere le sue giornate riflettendo e pensando, ma un giorno arriva Sami, il figlio del proprietario Amir a scompigliare le giornate. Ginevra se lo ricorda da piccolo, ma ora nota che è cambiato, è un bel ragazzo che lo affascina. 

Lei alloggia nella dependance del castello, anche se il suo posto preferito è il giardino segreto che ha costruito il padre che fa il giardiniere, un vero angolo di paradiso in cui Ginevra porta anche Sami, e da questo giorno in cui lei le fa vedere questo giardino particolare, tra loro inizia ad esserci un sentimento che li lega. 

Ginevra racconta solo al padre la sua storia, il perché è tornata a casa dopo i suoi viaggi, è con lui che ha più affinità, mentre con la madre non ha mai avuto un rapporto sereno, soprattutto dopo che lei è partita di punto in bianco, da un giorno all'altro senza avvisare. 

Ma cosa succederà quando al castello arriverà dalla Francia Pascal che ha trovato Ginevra, anche se lei non gli rispondeva più ai suoi messaggi e alle sue chiamate?

La storia d'amore di Ginevra e Sami è una storia che si ripete per la famiglia di Ginevra, perché anche la madre prima della relazione con il padre di Ginevra aveva avuto una storia con Amir. 

Ginevra si ritroverà a cercare di capire verso chi indirizzare il suo cuore e soprattutto schiarirsi le idee sui suoi sogni e desideri. 

Quella tra Ginevra e Sami non è una relazione semplice, ma anzi è ostacolata da altre persone, da vari avvenimenti, dalla paura di lasciarsi andare, ma entrambi troveranno la chiave della sintonia. 

Ad essere sincera, ad un certo punto non sapevo che piega potesse prendere la storia, a metà circa della lettura infatti ci sono molti "fili intrecciati" di varie situazioni e continuavo a proseguire la lettura proprio per capire come potevano snodarsi e sciogliersi. 

Per quanto riguarda i personaggi devo dire che tutti, proprio tutti, sono descritti e caratterizzati nel romanzo, forse una scelta un po' eccessiva? Mi spiego meglio: dei personaggi secondari, secondo a me a volte non serve la spiegazione dettagliata di chi sono e il background, che sicuramente dei protagonisti apprezzo molto e voglio che ci sia, di un personaggio secondario piace di più immedesimarmi nella storia con il carattere e le azioni del personaggio. Questa è assolutamente la mia opinione e comprendo comunque questa scelta molto dettagliata. 

Ginevra è una ragazza fragile in alcuni momenti, ma è molto determinata e forte in altri. Ha il coraggio di partire all'ultimo minuto, viaggiare, ma aiuta anche la famiglia quando viene ospitata al castello. Per quanto riguarda i sentimenti è confusa, anche se nel suo cuore ha sempre avuto la sua scelta. Mi è piaciuta molto l'amicizia che la lega a Viola, entrambe prima vicine e poi lontane non si perdono di vista e rimangono in contatto. 

Sami è dolce, anche se con il padre dimostra il suo caratterino peperino. E' lui che deve tenere gli affari di famiglia e a volte il padre ha delle idee diverse. Sami è innamorato di Ginevra anche se come lei farà delle scelte non per sua volontà, ma per circostanza.

Ginevra e Sami hanno dei caratteri molto simili e perciò adatti assolutamente ad essere accoppiati. 

Per quanto riguarda lo stile, il romanzo è scritto in terza persona ed è diviso in due parti, la seconda parte riprende la storia dopo alcuni mesi. 

Il linguaggio è molto puro e delicato, non ci sono termini espliciti e parolacce che è tipico dei ragazzi di oggi. 

Mi è piaciuto molto lo stile narrativo di iniziare il romanzo subito con un'azione che mette curiosità per poi pian piano capire il motivo di quell'azione.

Ho apprezzato anche il colpo di scena nella seconda parte, mi ha incuriosito molto e mi ha coinvolto nella lettura.

"Il Castello d'Estate" è una lettura piacevole, un romanzo semplice e delicato che fa sognare. 


LINK AMAZON





TRAMA

Dopo aver vissuto qualche anno a Parigi, Ginevra decide all’improvviso di tornarsene a casa. Scappa dalla proposta di matrimonio di Pascal il cui mondo è troppo diverso dal suo. Quella di sposarlo infatti è una decisione importante da prendere, e lei ha bisogno di tempo per riflettere. Ma al Castello d’Estate, dove vivono e lavorano da sempre i genitori Ilda e Rodolfo, non è così semplice concentrarsi. L’edificio appartiene al magnate del petrolio Amir Wright, e a distrarla arriva Sami, il figlio del proprietario. Per i due non c’è modo di sfuggire a una storia che sembra ripetersi, che esalta e fa soffrire. E se Ginevra pare aver dimenticato il vero motivo per cui si trova lì, non lo ha fatto Pascal. Il suo arrivo improvviso spezza l’idillio nato fra Ginevra e Sami e fa ripiombare i due giovani nella realtà di un’esistenza che aspetta di essere vissuta al di fuori del Castello d’Estate. Quando i due si rivedranno, mesi dopo, convinti che ognuno abbia preso decisioni importanti per la propria vita, lo faranno per affari e con lo zampino di Amir, che non ha mai dimenticato Ilda, il suo amore di gioventù...

martedì 4 gennaio 2022

Recensione "Dove guardano i girasoli"

Buongiorno lettori e lettrici 😀

Buon anno! 

Inizio alla grande con la prima recensione del 2022 parlandovi di "Dove guardano i girasoli" di Nelli B. edito Blueberry edizioni

Ringrazio l'autrice per la copia digitale e per l'opportunità. 


dove guardano i girasoli
SCHEDA

Autrice: Nelli B.

Editore ‏ : ‎ Blueberry Edizioni (10 ottobre 2021)

Lingua ‏: ‎ Italiano

Lunghezza stampa ‏: ‎ 275 pagine







Leggendo "Dove guardano i girasoli" sono ritornata ad avere 18 anni, ho ripensato a quel passaggio dall'adolescenza all'età adulta che tutti noi ricorderemo per sempre nella nostra vita, il nostro diciottesimo compleanno. 

I protagonisti della storia hanno proprio questa età. Chiara fin da piccola è cresciuta con Mattia Pece, il vicino di casa, figlio di una coppia di amici dei suoi genitori. 

I genitori di Mattia hanno battezzato e cresimato Chiara, è come una figlia per loro e lo stesso vale per i genitori di Chiara verso Mattia. 

Mattia e Chiara sono cresciuti insieme come migliori amici, lui è stato un bambino dolce e premuroso nei confronti di Chiara, poi crescendo è diventato vanitoso e un po' un bulletto. 

Il legame tra loro è sempre stato solido e la loro amicizia non si è mai sciolta, fino a qualche tempo fa, quando hanno litigato e si sono allontanati. 

Una domenica i genitori di Chiara la costringono a passare la giornata con Mattia per aiutarlo nello studio di fisica, materia in cui lui ha il debito da recuperare. Chiara pensa sia uno scherzo, ma alla fine non le resta che accettare. 

Un giorno, a scuola, Mattia va da Chiara ringraziandola per averlo aiutato a passare il debito e l'abbraccia, questo provoca in lei delle sensazioni particolari, d'altro canto Mattia è diventato davvero un bel ragazzo e a scuola fa strage di cuori. 

Mattia la sorprende però con una scommessa: la farà innamorare di lui. 

Chiara pensa a una strategia per vincere, per lei Mattia è solo un amico, ma lui invece è sempre più convinto che la farà cadere ai suoi piedi e non rinuncia alla scommessa perché vuole vincere. 

Essendo estate l'amica di Chiara, Giulia, invita una compagnia di amici alla sua casa al mare. 

Appena arrivati, però, c'è da dividersi le camere e indovinate con chi dovrà dormire Chiara? Esatto, proprio con Mattia! 

I ragazzi infatti, non vogliono dormire nelle camere matrimoniali tra uomini, ma vogliono avere una ragazza al loro fianco, ed è così che Giulia e Desirèe, le migliori amiche di Chiara, si innamorano di Antonio e Daniele.

Tra Chiara e Mattia invece c'è repulsione e attrazione, i due ragazzi si avvicinano e si allontanano e soprattutto Mattia la corteggia molto. 

Chiara però ha paura di lasciarsi andare e anche se tra loro c'è qualche bacio, finiscono sempre per allontanarsi. 

Le vacanze passano in fretta ed è tempo di tornare, ma come torneranno a casa, uniti o divisi? 

La loro storia d'amore è fatta di alti e bassi, avete presente una montagna russa? Ecco, come lettrice a tratti pensavo di essere arrivata in alto quando Chiara e Mattia si avvicinavano, ma poi alla pagina seguente mi ritrovavo ad andare giù in velocità verso un litigio che scoppiava tra loro. 

Insomma, una storia che mi ha coinvolta nella sua semplicità, soprattutto mi è piaciuto che Mattia non molla la presa, ma anzi è tenace a conquistare Chiara.  

Per quanto riguarda i personaggi devo dire che i protagonisti sono due ragazzi veri, che possono esserci tranquillamente nella realtà, tutti noi a quell' età abbiamo avuto dubbi, paure, incertezze di fronte a un sentimento come l'amore e per loro che già si conoscevano fin da bambini non deve essere stato semplice passare da semplice amicizia a qualcosa di più. 

Chiara l'ho compresa perché ha paura di buttarsi, ma soprattutto non vuole deludere la sua famiglia, più precisamente il padre, che è contrario alla loro storia e vede Mattia come un figlio. 

Mattia invece mi è piaciuto molto, è dolce e più determinato a dimostrare ciò che prova. 

Anche gli amici di Chiara e Mattia sono ben caratterizzati, ciascuno con i propri caratteri. Loro fin da subito hanno notato come Mattia e Chiara si guardavano e i loro consigli sono stati preziosi. 

Per quanto riguarda lo stile, devo dire che lo stile di Nelli mi è piaciuto perché è ironico e divertente. Ho sorriso molto sia nella narrazione, che nei dialoghi tra i personaggi. 

Ho apprezzato anche i flashback che sono intervallati per far capire di più certe parti narrate. 

Ho amato come sia praticamente presente in tutto il romanzo la serie Grey's anatomy, sia all'inizio di ogni capitolo con le citazioni, sia all'interno del romanzo in quanto serie preferita della protagonista Chiara.  

Una bel romanzo young adult che ho letto volentieri in breve tempo, che oltre al tema dell'amore presenta anche il tema della fiducia nell'altro, del buttarsi al sentimento e dei genitori che a volte sono contrari a certi amori. 

Ma si sa, l'importante è essere felici con la persona che si desidera. 

Buona lettura :)


LINK AMAZON



TRAMA

Chiara Baltori e Mattia Pece hanno entrambi diciotto anni e un assurdo destino che li unisce fin dalla nascita: sono figli di due coppie di amici inseparabili e si sono trovati a vivere in una villetta bifamiliare dove i confini non sono mai stati davvero definiti. Chiara e Mattia quindi "vivono" insieme, giocano insieme, dormono insieme come fratello e sorella finché qualcosa non cambia. Sono cresciuti e ciò che sembrava scontato da sempre diventa improvvisamente complicato. In effetti, com'è possibile rimanere indifferenti di fronte a un tipo così presuntuoso, a tratti rude, ma decisamente sexy? E Mattia, nonostante possa avere tutte le ragazze che desidera, può essere capace di provare qualcosa per quella timida ragazzina che nel frattempo è diventata una donna? L'ultima parola spetta dunque all'Amore… ma sarà capace di fare capolino tra scommesse improbabili, genitori invadenti, torte golose e maratone di Grey's Anatomy?