} S Pink Premium Pointer S Pink Premium Pointer

giovedì 28 novembre 2019

Questione di Costanza

Buongiorno lettori e lettrici,
non potevo assolutamente non leggere l'ultimo libro di una delle mie autrici italiane preferite: Alessia Gazzola.

Inutile dirvi che ho letto tutti i suoi libri e come autrice mi piace davvero molto, perché i suoi libri non sono soltanto romanzi, ma all'interno troviamo varie tematiche che "incollano" il lettore fino all'ultima pagina. 😍

questione di costanza
Questa che vedete è la copertina del nuovo romanzo "Questione di Costanza", il primo libro di una nuova serie dopo la famosa serie resa anche televisiva dell' Allieva.

La protagonista è Costanza, una giovane madre che dalla Sicilia arriva a Verona ospitata dalla sorella perché ha trovato lavoro come ricercatrice paleopatologa. 

In realtà il suo sogno è quello di andare a Londra e lavorare come dottoressa, ciò per cui ha studiato, anche se come ricercatrice pian piano ci prenderà gusto e inizierà ad ambientarsi tra storia e archeologia veronese.

Costanza ha una bambina Flora, di 4 anni avuta un'estate a Malta, ma del padre Costanza si ricorda solo il nome: Marco.
E così prendendo il coraggio necessario inizia a fare delle ricerche per rintracciarlo e soprattutto per riferirgli che ha una figlia che è quindi padre.

Marco porterà una ventata di aria fresca in famiglia e il legame che vuole instaurare con la figlia non lascia indifferente Costanza che è ancora colpita da lui.

Non vi racconto di più, perché è un libro che va assaporato piano piano, pagina dopo pagina si aggiungono tutti gli elementi e devo dire che mi è piaciuto.

La scrittura è tipica di Alessia, semplice con molti dialoghi. 

Costanza come Alice della serie L'allieva, è una donna in cui ci riesce ad immedesimare, in quanto è una donna semplice, reale che potremmo essere, per alcuni aspetti tutte noi.

Credo che superare la serie dell'Allieva e crearne un'altra con diversi personaggi, non sia stato semplice, nè per Alessia nè per i lettori che hanno dovuto accettare il finale della serie, ma devo dire che anche con questo primo libro, la serie promette bene e leggerò sicuramente i seguenti!!!
Grazie Alessia e in bocca al lupo per questa serie! 💪

Buona lettura!

LINK AMAZON



TRAMA
Verona non è la mia città. E la paleopatologia non è il mio mestiere. Eppure, eccomi qua. Com'è potuto succedere, proprio a me? Mi chiamo Costanza Macallè e sull'aereo che mi sta portando da Messina alla città del Veneto dove già abita mia sorella, Antonietta, non viaggio da sola. Con me c'è l'essere cui tengo di più al mondo, sedici chili di delizia e tormento che rispondono al nome di Flora. Mia figlia è tutto il mio mondo, anche perché siamo soltanto io e lei... Lo so, lo so, ma è una storia complicata. Comunque, ce la posso fare: in fondo, devo resistere soltanto un anno. È questa la durata del contratto con l'istituto di Paleopatologia di Verona, e io - che mi sono specializzata in anatomia patologica e tutto volevo fare tranne che dissotterrare vecchie ossa, spidocchiare antiche trecce e analizzare resti centenari - mi devo adattare, in attesa di trovare il lavoro dei sogni in Inghilterra. Ma, come sempre, la vita ha altri programmi per me. Così, mentre cerco di ambientarmi in questo nebbioso e gelido inverno veronese, devo anche rassegnarmi al fatto che ci sono delle scelte che ho rimandato per troppo tempo. Ed è giunto il momento di farle. In fondo, che ci vuole? È questione di coraggio, è questione di intraprendenza... E, me lo dico sempre, è questione di Costanza.

martedì 5 novembre 2019

Sorry

Buongiorno lettori e lettrici 😃 
Oggi vi parlo di un libro che gentilmente l'autrice e la Queen Edizioni mi hanno mandato e che ringrazio molto 😍

sorry
Il romanzo si intitola "Sorry" ed è di Lee Ann Keats.

La protagonista è Tiffany, per gli amici Tif, una ragazza adolescente che ha un difficile rapporto con i suoi genitori, soprattutto con la madre che la mette sempre in punizione.

Per fortuna Tiffany ha un migliore amico George che ogni tanto si intrufola in camera sua passando dalla finestra e con cui può parlare tranquillamente e confidarsi.

Una sera vengono a cenare a casa di Tiffany degli amici di famiglia dei genitori e il loro figlio Breu con la fidanzata.

Tra Tiffany e Breu non scorre buon sangue, Breu infatti è il tipico ragazzo bello che ama apparire e che appartiene a una famiglia agiata, tutto il contrario di Tiffany!

Ma complice una punizione data dai genitori, Tiffany si ritrova a pulire la barca di Breu e tra i due inizia un'amicizia che si trasformerà in qualcosa di più.

Ma non è solo della loro storia d'amore che si parla in questo libro, c'è anche una forte rinascita di Tiffany e soprattutto da metà libro fino alla fine troviamo i personaggi più grandi, con il loro lavoro e le loro vite diverse.

Ci sono molti colpi di scena, Tiffany dovrà trasferirsi e non avrà un bel periodo, ma per fortuna sarà sempre consolata dal suo migliore amico George e lei riuscirà a prendere le redini della sua vita e riceverà quel perdono che tanto desiderava.

L'ambientazione descritta è quella di Londra, l'autrice ha descritto molto bene ogni personaggio e la scrittura è molto semplice ricca di dialoghi tipica di un romanzo young adult.

Nel complesso un romanzo carino da leggere, soprattutto mi è piaciuto il personaggio di George, sempre pronto ad aiutare l'amica e il cambiamento di Tiffany che pagina dopo pagina da ragazza fragile riesce a prendere forza e a riscattarsi.

Buona lettura 😃

TRAMA

Tiffany Hayes ha un “sacchetto rosso dei ricordi” in cui man mano ripone gli oggetti che segnano in qualche modo la sua vita, un elemento che, insieme alle splendide citazioni tratte da alcune opere di Virginia Woolf, fa da filo conduttore a questa storia intensa e indimenticabile, che indaga la crescita di una protagonista dalla personalità inaspettatamente forte e tutt'altro che scontata. Le vicende si svolgono in un’incantevole scenario sul Tamigi: a Canvey Island prima e poi a Londra, tra vicissitudini famigliari e un grande amore segretamente custodito che potrebbe sbocciare in qualcosa di inaspettato e meraviglioso.


LINK AMAZON



mercoledì 30 ottobre 2019

Novità di Novembre


Buonasera lettori e lettrici 😊😊😊
Vi segnalo alcune novità librarie sempre con la trama e link amazon.

Fatemi sapere cosa ne pensate e cosa leggerete 👀

Buona lettura 😚

la-casa-degli-specchi
TRAMA

La grande villa di Positano è l’unico posto che Milena riesca a chiamare casa. È cresciuta lì, insieme al nonno Michele, e ne conosce ogni angolo, a partire dal maestoso ingresso rivestito da dodici specchi con cornici d’argento intarsiate. 

Specchi che sembrano capaci di mettere a nudo la sua anima. Milena li ha sfiorati mille volte alla ricerca di risposte, ma un giorno trova qualcosa di inaspettato: un gancio che apre il passaggio a una stanza segreta.

All'interno le pareti sono tappezzate di locandine di vecchi film. Quando Milena legge il nome di una delle interpreti non riesce a crederci. È un nome proibito in quella casa. È il nome di sua nonna che, tanti anni prima, è fuggita in America senza lasciare traccia. 

Frugando tra le sue carte, Milena scopre cose che non avrebbe mai immaginato. Che era un’attrice nella Roma della dolce vita. Che ha lottato per farsi strada in un mondo affascinante, ma dominato dagli uomini. Che i loro sogni sono molto simili. 

Anche lei vuole calcare le scene, ma ha paura di mettersi in gioco. Fino a quando non si imbatte in alcuni indizi che suggeriscono qualcosa di misterioso e non può fare a meno di chiedersi perché nessuno le abbia mai parlato di sua nonna. C’è solo una persona che può darle spiegazioni, ma Michele è restio ad affrontare l’argomento. 

Milena è convinta che gli specchi luccicanti che decorano l’atrio della villa abbiano assistito a eventi terribili, che nella storia della sua famiglia ci sia un segreto che nessuno vuole riportare a galla, mentre per lei è vitale far emergere la verità per capire a fondo il presente. Anche se a volte è meglio che ciò che è stato sepolto dal passare degli anni resti tale.


non-perdiamoci-di-vista

TRAMA

È l’ennesimo 31 dicembre, e Benedetta lo trascorre con gli amici della storica compagnia di via Gonzaga, gli stessi amici che, negli anni Ottanta, passavano i pomeriggi seduti sui motorini a fumare e a scambiarsi pettegolezzi, e che ora sono dei quarantenni alle prese con divorzi, figli ingestibili, botulino e sindrome di
Peter Pan.

Ma quello che, a distanza di trent’anni, accomuna ancora quei «ragazzi» è l’aspettativa di un sabato sera diverso dal solito in cui, forse, succederà qualcosa di speciale: un bacio, un incontro, una svolta. Un senso di attesa che non li ha mai abbandonati e che adesso si traduce in un messaggio sul telefonino che tarda ad arrivare. Un messaggio che potrebbe riannodare il filo di un amore che non si è mai spezzato nonostante il tempo e la distanza, che forse era quello giusto e che torna a far battere il cuore nell’era dei social, quando spunte blu, playlist e selfie hanno preso il posto di lettere struggenti, musicassette e foto sbiadite dalle lacrime.

Una nostalgia del passato difficile da lasciare andare perché significherebbe rassegnarsi a un mondo complicato, competitivo e senza punti di riferimento, che niente ha a che vedere con quello scandito dai tramonti e dal suono della chitarra intorno a un falò. Fino al giorno in cui qualcosa cambia davvero. Il sabato diverso dagli altri arriva. L’inatteso accade. La vita sorprende. E allora bisogna trovare il coraggio di abbandonare la scialuppa e avventurarsi a nuoto nel mare della maturità, quella vera.


piu-in-alto-del-giorno
TRAMA

Mimì ha tredici anni ed è convinta che la vacanza in quel piccolo paese di frontiera affacciato sul mare sia la più noiosa della sua vita. Trascorre le giornate leggendo, seduta sul tronco mozzato di un ulivo, e aspettando che qualcosa succeda. 

Un pomeriggio, all'improvviso, quasi dal nulla compare Alfred, un ciuffo di capelli a coprirgli gli occhi e i piedi nudi. Da quel momento tutto intorno a lei comincia a cambiare. È lui a farle scoprire che il paese profuma di bucato, di pomodori secchi e di gelsomino. È lui a farle conoscere Scatto, Nero e Scintilla. 

Insieme a loro trascorre giorni spensierati tra i viottoli che si arrampicano sulla collina, la piazza e la spiaggia. Per la prima volta assapora il gusto della libertà e, mentre il mondo degli adulti si fa sempre più lontano, tutto sembra essere quasi troppo perfetto per essere vero. Ma quel momento incantato è breve. 

Sulle colline, Mimì e Alfred scoprono un segreto troppo grande per due ragazzini. Un segreto che, nonostante tutto, decidono di non rivelare a nessuno. La realtà irrompe violenta nelle loro vite svelandone le sfumature più cupe.

L’amicizia tra Alfred e Mimì diventa ancora più profonda, ma la paura, le cose non dette e il dolore nascosto nelle pieghe imprevedibili degli eventi, segnano la fine della loro infanzia.



la-ragazza-con-le-parole-in-tasca

TRAMA 
ATTENZIONE E' IL SECONDO LIBRO DI UNA SERIE

Andrea è sempre più vicina al suo sogno. Il secondo anno al Longjoy College, una delle scuole di giornalismo più prestigiose al mondo, sta per iniziare e non riesce ancora a credere di aver avuto una simile opportunità. 

Eppure, quando varca la soglia dell'antico edificio lasciandosi alle spalle i canali e le calli di Venezia, capisce che per lei sarà ancora più dura. Per lei che è lì solo grazie a una borsa di studio che deve mantenere a tutti i costi. Per lei così impacciata e introversa. Per lei che è cresciuta con i libri come unici compagni. Ma ora non è più sola ad affrontare la vita del college, perché con lei c'è uno strambo gruppo di amici: la cinica Marylin, il dolce Andre, l'irrefrenabile Uno e, soprattutto, il misterioso Joker, che l'ha conquistata al primo sguardo.

Ma non sempre è sufficiente. Andrea è bravissima nello studio, meno a difendersi dagli attacchi di chi ha intuito il suo talento e vuole metterle i bastoni tra le ruote. Perché solo il primo del corso avrà le occasioni migliori. Una competizione che Andrea è pronta ad affrontare perché la sua passione per la scrittura è profonda e viene da molto lontano. 

Da quando era bambina e la madre, che ora non c'è più, le ha strappato una promessa e affidato una pesante eredità: diventare una giornalista come lei. Nient'altro conta per Andrea. Non importa se Zen, il nuovo studente appena arrivato, è così simile a lei e così affascinante da farle perdere per un attimo la rotta che la porta a Joker. Non importa se la scuola vuole imporle scelte che non condivide. 

Lei ha un obiettivo chiaro in mente e un'arma infallibile per raggiungerlo: le parole. La capacità di raccontare la realtà con la scrittura. Deve solo capire che la vita è fatta di scelte e che più si cresce più esse diventano difficili.




                                                         TRAMA
è-così-che-si-fa
Se chiedessimo al professor Federico Gastaldi quando tutto è cominciato, lui risponderebbe d’istinto: «Quel pomeriggio d’ottobre. Proprio nel momento in cui mia moglie aveva più bisogno di me, io avevo altro per la testa e non ho nemmeno sentito il telefono. Da allora mi è andato tutto storto, e ho commesso fin troppi sbagli…» 

Questo romanzo, invece, inizia qualche mese dopo, una mattina di maggio, quando a scuola – un liceo classico di una cittadina di provincia – viene trovato un biglietto anonimo che subito viene fotografato e condiviso sulle chat di WhatsApp

È una confessione, uno sfogo, forse una lettera d’addio. Per gli insegnanti, l’autore è di sicuro uno studente, ma chi? L’ultimo a sapere dell’accaduto è come al solito Federico, che tornato a casa si accorge di avere il telefono pieno di notifiche. Legge i messaggi allarmati dei colleghi, infila la mano nella tasca dei pantaloni e impreca… Ha perso quello stupido biglietto, scritto di getto all’alba, e proprio nei corridoi della scuola! Nel giro di un paio di giorni, il biglietto diventa virale su Facebook e la storia monta a tal punto da interessare persino giornali e televisione. 

Ma un risvolto positivo in questa faccenda c’è. Mentre è freneticamente impegnato a non farsi scoprire e a proteggere la sua vita privata dalla curiosità dei social, Federico ha l’occasione di affrontare tutto ciò che è accaduto da quel famoso pomeriggio di ottobre a quella mattina di maggio

E così anche noi lettori, rivelazione dopo rivelazione, impareremo a conoscere davvero Federico, un brav’uomo che si è scoperto fin troppo fragile, al punto da commettere un ultimo, imperdonabile errore. Vittoria, una moglie allo stesso tempo presente e assente. E Matilde, una studentessa diversa dalle altre: testarda, intelligente e… innamorata. E assieme a loro ci renderemo conto che non c’è più posto per alibi, bugie e scorciatoie. Perché tutti noi sbagliamo nella vita, l’importante è avere la forza e il coraggio di riscattarci.



TRAMA 
the-chain

"Mi chiamo Rachel Klein e fino a pochi minuti fa ero una madre qualunque, una donna qualunque. Ma adesso sono una vittima. Una criminale. Una rapitrice. È bastato un attimo: una telefonata, un numero occultato, poche parole. Abbiamo rapito tua figlia Kylie. Segui le istruzioni. E non spezzare la Catena, oppure tua figlia morirà. 

La voce di questa donna che non conosco mi dice che Kylie è sulla sua macchina, legata e imbavagliata, e per riaverla non sarà sufficiente pagare un riscatto. Non è così che funziona la Catena. Devo anche trovare un altro bambino da rapire. Come ha fatto lei, la donna con cui sto parlando: una madre disperata, come me. Ha rapito Kylie per salvare suo figlio. E se io non obbedisco agli ordini, suo figlio morirà. 

Ho solo ventiquattro ore di tempo per fare l’impensabile. Per fare a qualcun altro ciò che è stato fatto a me: togliermi il bene più prezioso, farmi precipitare in un abisso di angoscia, un labirinto di terrore da cui uscirò soltanto compiendo qualcosa di efferato. Io non sono così, non ho mai fatto niente di male nella mia vita. Ma non ho scelta. Se voglio salvare Kylie, devo perdere me stessa".



questione-di-costanza
TRAMA

Verona non è la mia città. E la paleopatologia non è il mio mestiere. Eppure, eccomi qua. Com’è potuto succedere, proprio a me? 

Mi chiamo Costanza Macallè e sull’aereo che mi sta portando da Messina alla città del Veneto dove già abita mia sorella, Antonietta, non viaggio da sola. Con me c’è l’essere cui tengo di più al mondo, sedici chili di delizia e tormento che rispondono al nome di Flora. 

Mia figlia è tutto il mio mondo, anche perché siamo soltanto io e lei… Lo so, lo so, ma è una storia complicata. Comunque, ce la posso fare: in fondo, devo resistere soltanto un anno. È questa la durata del contratto con l’istituto di Paleopatologia di Verona, e io – che mi sono specializzata in anatomia patologica e tutto volevo fare tranne che dissotterrare vecchie ossa, spidocchiare antiche trecce e analizzare resti centenari – mi devo adattare, in attesa di trovare il lavoro dei sogni in Inghilterra. 

Ma, come sempre, la vita ha altri programmi per me. Così, mentre cerco di ambientarmi in questo nebbioso e gelido inverno veronese, devo anche rassegnarmi al fatto che ci sono delle scelte che ho rimandato per troppo tempo. Ed è giunto il momento di farle. In fondo, che ci vuole? È questione di coraggio, è questione di intraprendenza… E, me lo dico sempre, è questione di Costanza.


il-segreto-di-mathilda

TRAMA

Stoccolma, 1931. A soli diciassette anni Mathilda ha perso entrambi i genitori, rischiando di rimanere senza mezzi e di dover rinunciare al suo sogno: frequentare una scuola commerciale e aprire un giorno un mobilificio insieme a Paul, il ragazzo di cui è innamorata. 

Non immagina certo che la madre abbia provveduto al suo futuro con un testamento molto singolare. Così, una mattina, si ritrova davanti un’elegante sconosciuta che le annuncia di essere la sua tutrice: si tratta di Agneta, contessa di Löwenhof. Per quale motivo la mamma ha affidato la sua vita a un’estranea? E cosa poteva legarla a quell’aristocratica così raffinata e indipendente, che guida persino l’automobile? 

Piena di dubbi, Mathilda dovrà lasciare Stoccolma e l’amato Paul per seguire Agneta nella maestosa tenuta di Löwenhof, con le sue vaste terre e i recinti di cavalli purosangue. 

Potrà mai sentirsi a casa in quel luogo? Il dubbio cresce quando conosce i due figli gemelli della contessa, Ingmar e Magnus, e quest’ultimo le mostra fin da subito un’aspra ostilità. Ma perché la signora continua a tacere sul misterioso legame che le unisce? Proprio mentre Mathilda tenta di scoprire la verità, un’altra guerra torna a minacciare l’Europa, sconvolgendo per sempre le esistenze degli abitanti di Löwenhof... 


finchè-ci-saranno-le-farfalle
TRAMA

Dopo un terribile colpo del destino, Penelope si è allontanata dal marito David, ritirandosi in un’esistenza appartata, scandita solo dagli impegni del suo lavoro di insegnante e da una routine sempre uguale che le dà sicurezza. 

Tutto il contrario di sua madre Ariadne, che si è appena risposata con un bell’italiano di trent’anni più giovane e fa continue irruzioni in casa sua cercando di scuoterla con i suoi modi irruenti ed eccentrici. 

Ogni tentativo, però, sembra destinato a fallire. Finché nella vita di Penelope non entra Trudi, l’anziana vicina di casa che adora cucinare dolci per donarli a chi le sta intorno, ma soprattutto per coprire l’odore della marijuana che fuma ogni giorno. Con la sua incredibile vitalità, quella che tanti anni prima le ha permesso di sopravvivere ad Auschwitz, Trudi riesce a strappare Penelope al suo isolamento, raccontandole la sua straordinaria storia d’amore e di coraggio, e spronandola a godere appieno di ogni occasione di gioia. 

Per esempio dando una chance a Jason, il nuovo affascinante vicino, tanto più giovane di lei, con il suo fisico da spot pubblicitario e i suoi modi piuttosto sfrontati. E se per una volta Penelope lasciasse da parte i ricordi dolorosi e si lanciasse in un’avventura? Perché, come le ha insegnato Trudi, la felicità va riconosciuta quando ce l’abbiamo tra le mani, non quando ormai è svanita.



TRAMA

A settant’anni dall’approdo a Santiago del Cile del Winnipeg, la nave equipaggiata da Neruda per mettere in salvo più di duemila esuli della Guerra civile spagnola, la potente voce narrativa di Isabel Allende ci accompagna in Spagna, durante l’ultimo periodo del conflitto, ci porta in fuga nei Paesi Baschi e in Francia, e da lì in Cile, per raccontarci cinquant’anni di storia del suo paese natale. 

E insieme a quella dei protagonisti, esuli catalani, la pianista Roser e il medico Víctor, ripercorre l’esistenza di personaggi quali Neruda e Allende, comparse d’eccezione in un libro che fonde la storia con l’immaginazione del possibile, secondo quella formula già sperimentata con cui solo Isabel Allende sa restituire un affresco indimenticabile di solidarietà, di integrazione, di resistenza. 

sabato 26 ottobre 2019

Petali dalla luna

Buongiorno lettori,
oggi vi parlo di un romanzo che gentilmente la Queen Edizioni mi ha mandato e si intitola "Petali dalla luna" di Ilaria Melis 😊

petali-dalla-luna
Viene definito come un romanzo romance, ma in realtà è molto più complesso.

La protagonista è Isabel, una ragazza che viene assunta da una casa editrice per disegnare manga. 
Qui si mette alla prova con una storia a fumetti dove i protagonisti sono Lili e Albert, che si intitolerà Petali dalla Luna.

Isabel ha un passato tormentato e difficile e ha una storia d'amore passata complessa a cui è ancora legata con incubi anche durante il giorno.

Fortunatamente un giorno lungo una scogliera incontra Nian, un pianista, anche lui in un momento difficile della sua vita, dove la sua "vena artistica" sembra averlo abbandonato.

La loro storia d'amore mi è piaciuta molto, perché sono due artisti che in un momento difficile dove perdono entrambi la loro ispirazione si incontrano e insieme cercano di superare la loro crisi scoprendo anche l'amore che c'è tra loro.

Vi dico subito che non è il solito romance, ma la scrittura è abbastanza complessa, sembra quasi un romanzo psicologico, in quanto il lettore pagina dopo pagina entra nella psiche di Isabel. 
Il lessico e la scrittura mi hanno stupito, in quanto oltre ad essere complessi sono ricchi di pensieri della protagonista e domande retoriche.

A me personalmente è piaciuto perché proprio nella sua stranezza sta la sua ricchezza. Un romanzo un po' folle, ma che ci insegna a non arrendersi, a rinascere dai momenti difficili e a capire qual è l'amore giusto.

Buona lettura!!! 😊

LINK AMAZON



TRAMA
Isabel scrive e illustra storie. "Petali dalla Luna" è una di queste. Anzi, non è una storia. E' La Storia. Ma le notti di Isabel si tingono di rosso e di morte. La guerriera si trasforma in una delicata bambola di cristallo, pronta a spezzarsi al minimo sussurro. Un legame indissolubile la tormenta e non le dà ancora pace. Se l'amore, quello vero, fosse qui, dentro disegni abbozzati di storie incompiute o dentro accenni di melodie bruscamente interrotte? 

mercoledì 16 ottobre 2019

A ogni costo


Buonasera lettori!!! 😉

Oggi vi racconto la mia opinione su questo romanzo pubblicato dalla Queen edizioni che ringrazio. 

Si tratta di "A ogni costo" di Ilas.

"Nonostante la fragile mortalità di tutte le cose, alcune meraviglie sono destinate a durare in eterno"

Ecco qui la lista degli altri blog che come me hanno partecipato al review party 😎



Personalmente non conoscevo l'autrice e sono rimasta piacevolmente soddisfatta di averla conosciuta grazie a questo romanzo che si può definire un mafia romance

Non è infatti un romanzetto dove i protagonisti si innamorano, ma anzi il romanzo si svolge nella piena atmosfera di mafia messicana, dove la crudeltà e l'egoismo fanno da sfondo.

Leila è una ragazza che vive in una bella villa con il padre mafioso che fa parte del cartello dei Mendez. 
Il padre la tiene spesso in casa, infatti ha solo un'amica, figlia di un altro mafioso e per questo viene privata della sua libertà e dei suoi spazi.

Il padre è molto autoritario, addirittura cerca per lei un marito perchè vuole che si sposi solo per lasciarle in mano gli affari di famiglia.

Leila naturalmente cerca di opporsi a questo padre padrone e possessivo, ma se da una parte cerca di ribellarsi al padre e quindi alla condizione sociale in cui è nata e vissuta, dall'altra troviamo l'amore e la compassione che la ragazza ha per il padre, in quanto non le ha mai fatto mancare niente.

Carlos invece è un agente che con alcuni colleghi vuole mettere fine al cartello mafioso e sotto copertura alleandosi con il padre di Leila deve cercare di non farsi scoprire e quindi fingersi uno dei suoi uomini.

Carlos riuscirà nella sua impresa perché viene invitato a rimanere nella villa, dove un po' per caso durante una lite tra Leila e il fratello, Carlos incontra la ragazza e ne rimane subito ammaliato.

Tra i due nascerà subito un'attrazione, ma Carlos riuscirà a mantenere il suo segreto e a non farsi scoprire? Rivelerà tutto a Leila?

Naturalmente il padre è contrario, non vuole assolutamente che Carlos si avvicini alla figlia, in quanto è uno dei suoi uomini alleati e per Leila è previsto un matrimonio combinato.

Per Leila Carlos rappresenta un punto di riferimento, una persona che la capisce e che la fa sentire al sicuro.

Riusciranno i ragazzi a vivere il loro amore? 

Non vi svelo troppo, perchè è un romanzo che pagina dopo pagina prende il lettore e nel complesso mi è piaciuto. 
Non è difficile da leggere, anzi è semplice e con molti dialoghi.

I temi trattati sono molti, quello principale è la mafia, ma come sempre nella vita, anche in questo libro l'amore vince su tutto, sulla crudeltà, sulla violenza ecc... e il personaggio di Leila è un personaggio da ammirare per la sua forza e determinazione nonostante la sua vita complessa.

Buona lettura!!! 😉

LINK AMAZON



TRAMA
Leila è la figlia di uno dei più grandi narcotrafficanti messicani. Carlos è l'agente federale incaricato
di distruggere il cartello di suo padre. Il loro incontro metterà tutto in discussione. Fra un
matrimonio combinato, un codice d'onore che non lascia spazio ai sentimenti e un ciclo di lutti
dolorosi, l'amore che sboccerà fra i due non avrà nulla di convenzionale. Proprio come un fiore, il
loro sentimento nascerà laddove nessuno lo ritiene possibile: fra blocchi di cemento macchiati di
sangue e tradimento. Travolta da una serie di eventi inaspettati, Leila dovrà fare una scelta:
disonorare la sua famiglia e volare libera verso la felicità, o rinunciare ad essa e rimanere nella
gabbia d'oro in cui è cresciuta.

martedì 8 ottobre 2019

L'isola dei demoni

Buongiorno lettori e lettrici! 😊

Oggi vi parlo di un libro che gentilmente l'autrice Ilaria Vecchietti mi ha mandato e si intitola "L'isola dei demoni"

l'isola-dei-demoni
Il libro è di genere fantasy, genere che io non adoro particolarmente, preferendo i romance e i gialli, diciamo che mi piacciono solo quei fantasy che "mi sanno prendere" e che mi invogliano a continuare e posso dire che questo lo è.

Il libro parte dall'ambientazione, il tutto si svolge a Isola, in particolare nella città chiamata Roccia, dove il protagonista Elia si reca per fare un esame di guerriero di terzo livello e diventare quindi un guerriero forte come erano i suoi genitori.

Elia è un ragazzo ingenuo, che grazie a questo esame che è costituito da più prove riuscirà a comprendere i suoi poteri.
Riesce a superare brillantemente l'esame e conosce altri ragazzi, in particolare Grigoria, una ragazza misteriosa ma dalla quale Elia è fin da subito attratto e Rigoberto, il figlio del capo di Roccia, Lord Ulderico.

I tre ragazzi formeranno una squadra coordinata da un maestro molto famoso per i suoi doni Leandro, il signore delle tempeste e durante la narrazione faranno varie missioni combattendo vari nemici.

Conoscerannp durante il loro percorso anche Relena, una ragazza molto particolare, dal passato difficile, ma che Leandro saprà consolare.

Il libro è ricco di colpi di scena e se all'inizio il personaggio protagonista sembra Elia, durante la narrazione anche gli altri personaggi emergono con le loro caratteristiche e storie.

Tema fondamentale è l'amicizia e lo spirito di squadra.
Mi è piaciuto molto anche il contrasto tra bene e male, dove a tratti si scambiano di ruolo.

Diciamo che è un fantasy italiano ben fatto, non nego che la lettura è stata abbastanza impegnativa in quanto il libro è lungo più di 400 pagine, ma lo consiglio agli amanti del genere fantasy.

Mentre leggevo mi immaginavo i personaggi e l'ambientazione come in un cartone manga giapponese, chissà magari prossimamente lo vedremo in tv come cartone animato!!! 😉

Vi lascio la trama e il link amazon e vi segnalo anche il link del blog dell'autrice 😊

LINK AMAZON




LINK AUTRICE

Blog Buona lettura

TRAMA

Credete nel destino?
È immutabile o si può cambiare?
Qualunque sia la vostra opinione, sappiate che i destini di un giovane orfano, di una ragazza in cerca di vendetta, del figlio del sovrano del regno, di una principessa esiliata e di un guerriero potentissimo, si intrecciano tra loro e alla profezia più terrificante di Isola.
Riusciranno insieme a svelare i misteri, a portare alla luce la verità e a riconoscere gli amici dai nemici?
E soprattutto sapranno compiere la profezia, salvando il loro mondo e loro stessi
?



giovedì 3 ottobre 2019

La pupilla irriverente

Buongiorno lettori 😉 Ecco svelata la copertina del libro che qualche giorno fa avevo postato coperta!
Vi piace? 😊

Ringrazio la Queen edizioni e Monica per avermi dato la possibilità di leggere questo romanzo "La pupilla irriverente" e di avermi conoscere l'autrice Rita Mariconda di cui finora non avevo letto nulla.

la-pupilla-irriverente
Se vi piacciono i romanzi d'altri tempi, questo fa sicuramente al caso vostro.

Con descrizioni minuziose dei luoghi, degli abiti e dei dialoghi l'autrice porta il lettore a vivere una storia dell' 800.

La protagonista è una ragazza di nome Rebecca, che è appunto la pupilla, una figlia illegittima cresciuta con la balia Mary dopo la morte della madre.

E' una ragazza fuori dagli schemi che vive la sua gioventù liberamente e senza molte regole.

E' vivace, spensierata e vive in Scozia; tuttavia un giorno si ritrova ad avere un tutore a Londra, Alexander, duca di Lennox.

Rebecca e Mary sono costrette a fare le valigie e lasciare la loro casa per andare a abitare nel lussuoso palazzo del duca.

Alexander si dimostra fin da subito un personaggio molto forte e duro, cerca di dare delle regole e vuole trasformare la sua pupilla in una ragazza nobile dal carattere elegante.

Rebecca tuttavia vuole fare di testa sua e addirittura esce a cavallo vestita da uomo con i pantaloni, cosa assolutamente vietata per le donne all'epoca!

La storia principale si snoda appunto tra questi 2 personaggi che con i loro dialoghi si scontrano continuamente, ma in realtà poi si accorgono che tra di loro c'è qualcosa di speciale che li lega.

Il romanzo è arricchito anche da altri personaggi, come il fratello e l'amico di Alexander e le 2 gemelle amiche di Rebecca.

Si può pensare che sia una romanzo romance che tratta dell'odio e dell'amore tra due ragazzi, invece l'autrice pone in risalto anche l'amicizia e descrive molto anche gli altri personaggi non soffermandosi solo sui protagonisti.

Questo romanzo mi è piaciuto in quanto tratta di una storia in epoca vittoriana e a me i romanzi ottocenteschi piacciono molto, soprattutto gli abiti e le ambientazioni e poi l'ho gradito perché non è banale, anzi oltre alla storia d'amore dei 2 protagonisti c'è anche azione e colpi di scena.

Consigliato ad adulti e ragazzi in quanto è un romanzo ben scritto, semplice, non volgare che fa viaggiare nel passato!
Buona lettura! 😉

LINK AMAZON





TRAMA
Rebecca, figlia illegittima della duchessa St. John, è l’unica erede dell’antico ducato. Costretta contro la sua volontà ad abbandonare l’amata Scozia, si reca a Londra, dove incontra il suo tutore Alexander, il settimo duca di Lennox, un uomo freddo e oscuro. La fiera e solare insolenza di lei si scontrerà con la rigida autorità del bell’aristocratico.
Tra i due si accenderà un fuoco inatteso che gli eventi e le situazioni tenteranno di spegnere in ogni modo. Sullo sfondo della tranquilla Londra vittoriana hanno vita gli intrighi che condurranno la ribelle Rebecca e il rude Alexander verso un inevitabile destino.