} S Pink Premium Pointer

martedì 23 ottobre 2018

Tutta la vita che vuoi

Buonasera lettori e lettrici! 😉 Vi parlo di un libro che ho appena terminato di leggere "Tutta la vita che vuoi" di Enrico Galiano, anzi del prof. Galiano! 
Dovete sapere che l'autore è anche professore ed è anche per questo che apprezzo la sua scrittura e i suoi romanzi, perché conosce molto da vicino l'età giovanile e racconta nei suoi libri storie molto particolari di adolescenti.

tutta-la-vita-che-vuoi
Dopo "Eppure cadiamo felici" Enrico Galiano torna in libreria con questo romanzo che si svolge in un solo giorno.
Tre ragazzi, un sabato, ognuno con i propri problemi si ritrovano per caso a compiere un viaggio in macchina (non avendo neppure la patente e con una macchina rubata) per cercare di realizzare i loro desideri.

I due ragazzi Giorgio e Filippo Maria sono due amici che hanno difficoltà nella comunicazione, uno balbetta e l'altro è dislessico, Clo invece è una ragazza a cui piace rubare, ma è anche una ragazza piena di vita, di gioia, di voglia di mettersi in gioco anche in situazioni pericolose.

Clo si rivela la vera leader del gruppo di amici, li trascina nel viaggio verso i desideri cercando di annullare le paure e ogni volta che le succede qualcosa di importante e per cui "vale la pena vivere" lo scrive in un foglietto che poi ripone nel suo zaino, per questo il suo zaino trabocca di foglietti numerati.

Durante il viaggio, in cui sono anche ricercati non solo dalla polizia, ma anche dai loro genitori, i tre ragazzi imparano a conoscersi e una serena amicizia li lega tra loro.

Che dire, a me questo libro, come anche il precedente, mi è piaciuto davvero molto, sia per i temi descritti, sia per la scrittura dell'autore che tiene incollato il lettore dall'inizio alle fine del libro. 

E' un romanzo "fuori dagli schemi" se pensiamo ai libri per adolescenti che riguardano per lo più gli amori adolescenziali, ed è anche per questo che mi è piaciuto questo libro, perché si diversifica dagli altri e diventa anche un romanzo per adulti, dove l'inno alla vita, l'amore per le cose semplici della vita quotidiana e l'amicizia sono i temi principali.

Vi ho incuriosito abbastanza?

LINK AMAZON




TRAMA 

Tre ragazzi. Ventiquattr'ore. Una macchina rubata. Una fuga. Una promessa. Perché ci sono attimi che contengono la forza di una vita intera. Così intensi da sembrare infiniti. È un susseguirsi di quei momenti che Filippo Maria vive il giorno in cui, per la prima volta, riesce a rispondere a tono al professore di fisica che lo umilia da sempre. Appena fuggito da scuola vuole solo raggiungere Giorgio, il suo migliore amico che, immobile di fronte a una chiesa, si chiede perché non sia ancora riuscito a piangere al funerale del fratello. Poco dopo incontrano una ragazza che corre a perdifiato: è Clo. Basta uno scambio di sguardi e i tre si capiscono, si riconoscono, si scelgono. La voglia di vivere e di cambiare che hanno dentro è palpabile, impressa nei loro volti. Si scambiano una promessa: ognuno di loro farà quell'unica fondamentale cosa che, di lì a vent'anni, si pentirebbe di non aver fatto. Anzi, lo faranno insieme: Clo sa come aiutarli. Basta scrivere su un biglietto cosa li renderebbe felici. Lei ne ha uno zaino pieno, di motivi per cui vale la pena vivere: le nuvole quando sembrano panna o l'odore della carta di un libro... Ora spetta a Giorgio e Filippo trovare il loro motivo speciale per cominciare a vivere senza forse, senza dubbi, senza incertezze. Ma non sempre chi ci è accanto è sincero del tutto. Ciò non riesce a condividere con loro la sua più grande speranza per il futuro. Perché a diciassette anni è difficile lasciarsi guardare dentro e credere che esista qualcuno disposto ad ascoltare i segreti che non siamo pronti a rivelare. Per farlo non bisogna temere che la felicità arrivi per davvero e afferrarla.


2 commenti:

  1. Ciao Anna, la storia sembra molto interessante e sì, mi hai incuriosito ;-) Alla prossima!

    RispondiElimina