} S Pink Premium Pointer S Pink Premium Pointer

domenica 30 giugno 2019

Ogni giorno è un Dio

Buongiorno lettori e lettrici 😊 

La recensione di oggi riguarda un libro molto particolare di un'autrice americana ancora abbastanza sconosciuta in Italia Annie Dillard.

Il libro si intitola "Ogni giorno è un Dio" ed è stato proprio il titolo e la copertina con questo paesaggio verde a catturare la mia attenzione.

ogni giorno è un dio
Si tratta di una raccolta di saggi in cui l'autrice osservando la natura e l'ambiente circostante riporta ciò che vede, che può essere un animale, come un ragno che ha tessuto la tela nel bagno di casa sua, una ninfea, una rana ecc... 

Il libro si apre con il saggio intitolato Eclissi totale, in cui ricorda l'eclissi di Yakima a cui ha assistito e per vederla meglio si è recata come altre persone su una montagna; in questo primo saggio Dillard racconta l'eclissi riflettendo su come il nostro mondo in un tempo brevissimo può cambiare e diventare qualcosa di sconosciuto e irrazionale.

Un altro racconto che mi è piaciuto è quello intitolato "Svegliarsi" in cui l'autrice con poche parole (questo saggio è lungo 2 facciate!) parla di una coscienza che si risveglia, di un'attenzione vigile alla realtà e non sonnambula.

Nei suoi saggi Dillard racconta in prima persona gli episodi che accadono nella sua vita e ciò che è accaduto nella sua infanzia, con molti particolari e molti dettagli, quasi a non lasciarsi sfuggire nulla e su ciò che osserva riflette liberamente.

E' proprio lo stile del nature writing americano.

Alcuni saggi mi sono piaciuti, altri un po' meno, ma l'ho trovato complessivamente un libro interessante e particolare, che "apre la mente" e fa riflettere il lettore su molte questioni.

Lo stile che utilizza è molto ricercato, è una prosa con parole non semplicissime e banali, ma con l'uso di termini specifici e paragoni.

Nel complesso un libro da leggere soprattutto per gli amanti della saggistica! 

Buona lettura! 😊

LINK AMAZON





TRAMA

Una raccolta di saggi narrativi per entrare nel mondo di una delle più grandi scrittrici americane, ancora sconosciuta in Italia. Annie Dillard ha trascorso la vita intera a esaminare il mondo intorno a lei con gli occhi bene aperti, assorbendo ogni cosa con voracità implacabile. Con uno spirito unico, una curiosità senza confini e una voce fiera e inconfondibile ha illuminato i momenti più ordinari dell'esistenza. Che sia osservando una sublime eclissi di luna o una falena consumata dalla fiamma di una candela, il tremolio delle ninfee sulla superficie di uno stagno o centinaia di merli dalle ali rosse in volo, la sua meraviglia di fronte alla fragilità del mondo naturale ispira gioia e struggimento... Prefazione di Geoff Dyer.

2 commenti:

  1. Sembra un libro molto interessante, che induce alla riflessione, il titolo poi è molto originale. Ciao Anna, alla prossima! :o)

    RispondiElimina