} S Pink Premium Pointer

martedì 22 novembre 2016

Un pò di follia in primavera

Non potevo non iniziare questo blog con uno dei miei libri preferiti uscito recentemente "Un pò di follia in primavera".
Come qualcuno di voi già saprà, questo libro è la continuazione della serie che ha per protagonista Alice Allevi, studentessa di medicina legale. In ogni libro l'autrice Alessia Gazzola intrattiene il lettore con un caso giallo, reso dinamico dalle varie vicissitudini dei personaggi.
Oltre al mistero e alla voglia di capire in ogni libro quale sia il colpevole tipico di un romanzo giallo, si mischia il genere romanzo rosa, infatti la protagonista è dibattuta fra due storie d'amore.
Personalmente credo che questi libri siano veramente ben fatti e molto scorrevoli, pensate che quest'ultimo l'ho letto in un giorno!!!
Lo consiglio a tutte quelle donne e ragazze che amano sia il genere romanzo giallo che le storie romantiche.
Per chi non ha mai letto nessun libro di questa serie consiglio di iniziare dal primo "Sindrome da cuore in sospeso" e andare poi in ordine.
Da questi libri ne è derivata una fiction su rai 1 "L'allieva", io personalmente non ho perso una puntata e voi? L'avete vista?
Scrivetemi nei commenti o sui social! 
Intanto vi lascio la trama.       

TRAMA 
 

Quella di Ruggero D’Armento non è una morte qualunque. Perché non capita tutti i giorni che un uomo venga ritrovato assassinato nel proprio ufficio. 

E anche perché Ruggero D’Armento non è un uomo qualunque. Psichiatra molto in vista, studioso e luminare dalla fulgida carriera accademica, personalità carismatica e affascinante… Alice Allevi se lo ricorda bene, dagli anni di studio; ma anche per la recente consulenza del professore su un caso di suicidio di cui Alice si è occupata. 

Impossibile negare il magnetismo di quell’uomo all’apparenza insondabile ma in realtà capace di conquistare tutti con la sua competenza e intelligenza.
Eppure, in una primavera romana che sembra portare piccole ventate di follia, la morte violenta di Ruggero D’Armento crea sensazione. 

Pochi e ingannevoli indizi, quasi nessuna traccia da seguire. L’indagine su questo omicidio è impervia, per Alice, ma per fortuna non lo è più la sua vita sentimentale. Ebbene sì, Alice ha fatto una scelta… Ma sarà quella giusta?

Nessun commento:

Posta un commento