} S Pink Premium Pointer

mercoledì 10 maggio 2017

Non parlare con la bocca piena

Buongiorno! :) Ecco a voi una recensione di un libro che a dir la verità non vedevo l'ora di leggere, perché mi incuriosiva molto; l'autrice infatti è un'attrice e presentatrice e questo per lei è il primo debutto come scrittrice. 
Come vedete dalla foto della copertina, sto parlando di Chiara Francini e del suo libro "Non parlare con la bocca piena"

Per prima cosa posso dire che un libro che si legge in pochissimo tempo, è un libro che incuriosisce e appassiona il lettore, ed è proprio questo quello che mi è successo con "Non parlare con la bocca piena", finendo di leggerlo in pochi giorni.

Lo stile è quello del romanzo in cui la protagonista è Chiara, una ragazza che ha appena lasciato il suo ragazzo Federico, i suoi adorati gatti e che ha il vizio di mangiare Galatine quando si sente giù di morale.
  
Triste, Chiara è costretta a tornare a casa dai suoi genitori per ritrovare la comprensione e l'affetto, tuttavia la famiglia di Chiara è particolare. I genitori infatti sono due uomini, Angelo e Giancarlo che hanno cresciuto Chiara fin da piccola con tutto il loro amore, costruendole un mondo da principessa.  
Chiara ritornando a casa trova tutte le sue cose, compreso l'albero di Natale nella sua cameretta e tutti gli amici (buffi) dei genitori ai pranzi domenicali. 

Succederanno molte cose alla protagonista, ma non voglio svelarvi troppo, anche perché la maggior parte delle cose si scopriranno solo al termine del romanzo.  

Dal punto di vista della forma è un romanzo piacevolmente scorrevole, dai capitoli brevi e lo stile di scrittura è semplice, ma curato nei dettagli soprattutto a mio avviso per quanto riguarda le descrizioni. 

Consiglio a tutti questo romanzo, perché a tratti è ironico e fa veramente ridere soprattutto in certi episodi descritti, ma nello stesso tempo fa riflettere per i temi trattati e emozionare, passando addirittura dalla gioia alla tristezza.

Penso che per l'autrice sia stato un debutto molto positivo, si riconosce infatti uno stile di scrittura originale e la trattazione di temi molto importanti, come l'amore omosessuale che è un'amore forte che va oltre ai pregiudizi, l'amore dei genitori verso la protagonista e quindi l'amore dei genitori verso i figli, la ricerca del fidanzato perfetto, l'amicizia, la malattia...
Fatemi sapere se lo avete letto o lo state leggendo anche voi!

Come sempre, vi lascio il link Amazon e la trama!



TRAMA
Chiara ha appena lasciato Federico, il loro nido e i gatti. Il suo essere una donna fallica le ha impedito di portare avanti pure questa storia. E sì che stavolta si era impegnata. Ora il dolore le morde il cuore. Anche le donne come lei soffrono. Ma niente, non ce la fa, ed eccola a suonare il citofono a papà, a trascinarsi su per le scale i due trolley, ad addolcire la vita masticando Galatine per consolarsi un po’. Come le hanno insegnato fin da piccola.
Meno male che, a casa dei suoi, Chiara ritrova tutto com’era, la cameretta rosa da principessa, l’albero di Natale acceso a ogni stagione, le riviste anni Novanta, gli amici di famiglia chiassosi e colorati. E naturalmente la matura armonia d’amore fra i suoi genitori. Un amore che ha superato tante prove, un amore coraggioso e per nulla convenzionale, un amore disinteressato e forte che ha sconfitto i pregiudizi, spesso con il fendente di una risata. Ma anche un amore buffo e capace di curare le ferite della vita (pure quelle che non si rimarginano perfettamente e lasciano la cicatrice). Una vera scuola d’amore, da cui Chiara avrà ancora molto da imparare.

Nessun commento:

Posta un commento